Rassegna Stampa

IL POLIGONO DI BOLOGNA OSPITA LA PRIMA WORLD ONLINE SHOOTING LEAGUE

Il Poligono di Bologna ha il privilegio di ospitare un evento unico al mondo, una novità assoluta per lo sport del tiro a segno. Lo stop alle gare imposto dall’emergenza Covid-19 ha costituito, infatti, l’occasione per ideare la prima World Online Shooting League: una competizione mondiale che si svolge dal 4 al 26 luglio, dieci gare trasmesse interamente online e senza l’obbligo di compresenza degli atleti. È proprio questa l’importante novità che caratterizza questo circuito: per la prima volta al mondo i tiratori potranno gareggiare contemporaneamente, ma da sedi diverse, semplicemente collegandosi sulla piattaforma per videoconferenze Zoom e pertanto in totale sicurezza, nel rispetto delle normative anti-Covid.
Le squadre nazionali partecipanti, composte da tre atleti ciascuna, sono sei: Italia, Austria, India, Israele, Spagna e Francia e si cimentano nella specialità della Carabina ad aria compressa.
Il team italiano, uno dei favoriti, è formato da atleti di grande caratura: Martina Ziviani, argento ai Campionati Mondiali 2014, Marco Suppini, cresciuto al Tiro a Segno di Vergato ed ora nel Gruppo Sportivo Fiamme Oro, che occupa il 19° posto nel ranking mondiale ed ha in tasca il pass per Tokyo 2021, così come il terzo componente della squadra, Lorenzo Bacci, 36° nel ranking mondiale.
Gli Azzurri hanno deciso di gareggiare sulle linee del Tiro a segno di via Agucchi, che ben conoscono, aggiudicandosi con una certa facilità l’accesso alla finale del 26 luglio, dopo aver battuto Austria, India e Spagna.
Sono stati, dunque, confermati i pronostici che li vedevano come una squadra particolarmente forte ed esperta ed effettivamente gli italiani non hanno minimamente risentito, a differenza di altri, nemmeno dell’adozione delle nuove regole di gara, un formato al cardiopalma appositamente progettato per rendere la competizione più accattivante e chiamato “Race to Ten”: ogni tiratore della squadra spara un colpo ed è assegnato un punto alla squadra che ha ottenuto il totale più alto sommando i tre punteggi individuali; la squadra che raggiunge per prima dieci punti vince il match.

Bologna, 18/07/2020

Federica Innella
Tiro a Segno di Bologna

Campionati europei 10 metri a Wroclaw 2020

FEDERICO NILO MALDINI BRONZO AGLI EUROPEI NELLA P10
 Il 26 ed il 27 febbraio scorsi Federico Nilo Maldini, vestendo la maglia della Nazionale, ha conquistato con grande naturalezza le sue prime due medaglie ai Campionati Europei Juniores di Aria compressa, a Wroclaw in Polonia. Medaglia di bronzo nella Pistola a 10 metri (P10) sia individuale che a squadre, quest’ultima insieme a Simone Saravalli (Mantova) e Matteo Mastrovalerio (Torino). 
Due bronzi in due giorni che rappresentano una grande soddisfazione e rendono merito all’ottimo lavoro svolto in tutti questi anni al Tiro a Segno di Bologna, dove Maldini è cresciuto e maturato, cominciando ad allenarsi sei anni fa.   
“Sono contento – il commento di Federico – non ero mai salito sul podio in occasione di un Europeo. Spero che questo risultato, più che un traguardo, sia un punto di partenza. Adesso mi aspettano gli Europei a fuoco e i Mondiali Juniores”. 
I prossimi appuntamenti cui dovrà partecipare come atleta della Nazionale Junior saranno, appunto, i Campionati Europei a fuoco, a Osijek (Croazia) dal 25 giugno al 2 luglio 2020 ed i Campionati Mondiali Juniores, a Suhl (Germania) dall’11 al 19 luglio 2020. Da tutto il Tiro a Segno di Bologna un enorme in bocca al lupo al nostro Federico.
 Bologna,  28/02/2020
 Federica Innella
Tiro a Segno di Bologna
 


FEDERICO MALDINI CONQUISTA PER IL SECONDO ANNO CONSECUTIVO IL DIRITTO DI PARTECIPARE AI CAMPIONATI EUROPEI AD ARIA COMPRESSA
Il Tiro a Segno di Bologna è orgoglioso di comunicare che Federico Nilo Maldini fa parte anche quest’anno della Squadra italiana juniores che partecipa alla H&N Cup 2020, in corso di svolgimento a Monaco dal 21 al 26 gennaio, e si è già aggiudicato sia la medaglia d’oro nella specialità della Pistola ad Aria compressa Juniores uomini, sia la possibilità di partecipare ai Campionati Europei ad Aria compressa 2020 di Wroclaw (Polonia), dal 23 febbraio al 2 marzo prossimi.
È il secondo anno consecutivo che Maldini è stato scelto per partecipare alla H&N Cup ed è il secondo anno che conquista il diritto di partecipare ai Campionati Europei. 
Mercoledì l’atleta bolognese ha realizzato un ottimo punteggio già in fase di qualificazione (574) distanziando di molto i compagni di squadra (Simone Saravalli, il secondo italiano, si è fermato a 560 punti) e si è aggiudicato la finale con 238.0 davanti al tedesco Nils Strubel (237.7) ed allo svedese Isac Ahlquist (217.6).
La H&N Cup di Monaco è da anni considerata il primo importante appuntamento della stagione sportiva a livello internazionale per lo sport del tiro a segno, vi partecipano atleti da ogni parte del mondo (dalla Finlandia ad Israele, dalla Russia agli Stati Uniti), per testare il proprio stato di preparazione all’avvio della nuova stagione.
Ogni anno lo Staff Tecnico della Squadra Nazionale Juniores porta a Monaco, sia per la specialità di pistola che per quella di carabina, quattro tiratrici e quattro tiratori con l’obiettivo di esaminarli e selezionare tra loro le tre ragazze ed i tre ragazzi che rappresenteranno l’Italia agli Europei di Aria Compressa. 
Particolarmente orgogliosi di questo ennesimo risultato raggiunto da Federico Nilo Maldini il Presidente del Tiro a Segno di Bologna, Maurizio Barbieri, nonché i due allenatori che da anni collaborano alla sua preparazione: Sabine Ida Marta, tecnico della Nazionale Juniores oramai di casa al Poligono di via Agucchi e Maurizio Calzolari, allenatore del Tiro a Segno di Bologna, che ora hanno il compito di accompagnarlo verso il prossimo importante appuntamento di fine febbraio.

Bologna, 23/01/2019
Federica Innella
Tiro a Segno di Bologna

Premio UITS 2018


IL TSN BOLOGNA RICEVE IL PREMIO UITS 2018

A Milano, alla presenza del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti e del pluri-premiato campione olimpico Niccolò Campriani, il Commissario Straordinario dell'Unione Italiana Tiro a Segno (UITS) Francesco Soro, ha consegnato i Premi UITS riservati alle tre migliori Sezioni che in ogni Regione si sono distinte per i risultati sportivi nell'ambito dell’attività giovanile e per l’incremento del numero dei tesserati.
La Sezione di Bologna è stata premiata come prima classificata per la Regione Emilia Romagna, seguita da Ravenna e Parma, ricevendo la somma di € 5.250 da investire nello sviluppo dell’attività giovanile ed agonistica.
Molto soddisfatta la delegazione Rossoblù che ha ritirato il premio e che era composta dal Presidente Maurizio Barbieri, dal Vice Presidente Bruno Sconocchia, dall’atleta della Squadra Nazionale Juniores Federico Nilo Maldini e da Maurizio Calzolari, Presidente del Comitato Regionale UITS dell’Emilia Romagna.
Un doveroso ringraziamento va agli allenatori, ai giovani atleti ed alle loro famiglie nonché, più in generale a tutto lo staff che, lavorando quotidianamente, ha permesso il raggiungimento di questo risultato.
Bologna, 2 febbraio 2019

 Federica Innella

TSN Bologna

IL TSN BOLOGNA AL 1° POSTO NEL MEDAGLIERE  

.

COPPA DELLE ALPI

Per quanto riguarda le prove individuali, Federico Maldini (Bologna) ha  centrato il bronzo nella pistola standard (562) dietro al tedesco Peter Florian (567) e al francesce Nicolas Thiel (566).

COPPA DELLE ALPI

 La squadra composta da Margherita Veccaro (Treviglio) e Federico Maldini (Bologna) ha conquistato la medaglia d'argento dietro alla squadra tedesca che ha schierato Andrea Heckner e Jan Luca Karstedt.

COPPA DELLE ALPI

La Germania si è aggiudicata la Coppa delle Alpi con 55 punti. Al secondo posto si è piazzata la Francia con 36 punti, al terzo l'Italia con 36 punti, al quarto l'Austria con 28 punti e al quinto la Svizzera con 18 punti. 

Federica Innella Addetta stampa

      ufficiostampa@tsnbologna.it